In barca a vela sulle orme della Serenissima

Da Venezia a Istanbul con soste nei luoghi dove i commercianti veneziani hanno lasciato la loro impronta.

In evidenza

  • L’itinerario comprende 29 città come Pola, Curzola, Ragusa, Creta, Patrasso, Ragusa Vecchia e altre.
Piran

Pirano è una tappa importante durante il percorso turistico.

Beneški trgovci

La Repubblica di Venezia con il commercio ha collegato il Mediteraneo.

Verotour, progetto europeo per lo sviluppo di un turismo multiculturale e sostenibile, collega le città del Mediterraneo dove è ancora visibile l’influenza della Repubblica di Venezia. Lo scopo del progetto è quello di sviluppare l’itinerario turistico e inserirlo sulla lista dei percorsi tematici riconosciuti dalla Commissione europea.

Andare in barca a vela da Venezia a Istanbul include numerose fermate, tra le quali c’è anche Pirano. Della presenza di Venezia a Pirano testimoniano sia l’architettura sia il porticciolo, ma non tutti sanno che con il sale di Pirano era approvvigionata tutta la Repubblica di Venezia.

La Repubblica di Venezia (697 – 1797) è diventata una superpotenza commerciale e navale durante i suoi mille anni di esistenza e ha governato su tutto il Mediterraneo. Dal Medio Oriente i commercianti importavano le spezie e la seta, facendo questo stabilivano delle basi militari. Fortificazioni, palazzi e tutto lʼaltro patrimonio culturale dai tempi della Repubblica di Venezia ancora oggi uniscono varie città costiere.

Il percorso marittimo sulle orme della Serenissima è strutturato per tutti gli amanti della vela, che durante le loro soste si prendono un po’ di tempo per scoprire la storia e il patrimonio culturale dei posti visitati.

Il progetto Verotour viene cofinanziato dalla Commissione europea. Al progetto collaborano 15 partner da sette paesi: Italia, Slovenia, Croazia, Albania, Montenegro, Grecia e Turchia.

Condividi:

Per commentare dovete essere registrati. I commenti non riflettono la posizione della redazione e la politica di RTV Slovenia.
Nello scrivere il commento siete pregati di attenervi al tema, evitando l'uso di frasi di incitamento all'odio e di attenervi alle regole.

Commenti: 0