Premio "Isola d'Istria 2014" a Franco Degrassi

Assegnato a palazzo Manzioli il "Premio Isola d'Istria - 2014"

È la sesta edizione di questo premio che la Comunità autogestita della nazionalità italiana di Isola ha pensato di assegnare a personalità nate nella cittadina istriana distintesi per la loro attività. Dal viticoltore Livio Felluga al pescatore Angelo Troian, dai ricercatori Giovanni Russignan e Ferruccio Delise al premio postumo assegnato in memoria di Luigi Drioli, prigioniero politico negli anni del regime jugoslavo. Nell'edizione 2014 la giuria della CAN ha scelto Franco Degrassi. Infanzia a Isola, Ginnasio a Capodistria, Degrassi lascia la terra natale con l'esodo a 13 anni. Studia, come imprenditore gira per l'Italia ma non scorda mai la terra d'origine. A Trieste, come assessore comunale allo sport nella giunta Illy, farà collocare un busto al poeta Pasquale Besenghi; nel periodo in cui fu vicedirettore del porto triestino mette a disposizione un magazzino per raccogliere quanto rimane delle masserizie degli esuli. È stato per 25 anni presidente della Società nautica "Pullino" di Muggia, continuatore ideale dell'omonimo club fondato a Isola. Ma c'è qualcosa che distingue Franco Degrassi nell'ambito della comunità esule isolana: il fatto di aver sempre sostenuto la necessità di collaborare e dialogare con chi a Isola ci vive oggi. "In qualche modo ho cercato di essere vicino ai miei concittadini - dice - pensando anche di fare una cosa utile per il mantenimento sia della lingua che della cultura italiana, che credo sia qualcosa che possa servire come arricchimento non soltanto per gli italiani, ma anche per gli sloveni". Una interessante collezione di quadri e stampe in cui sono riprodotti panorami e scorci di Isola attesta l'attaccamento di Degrassi per la sua città natale. Resterà in mostra a palazzo Manzioli fino al 19 dicembre.

di Alberto Cernaz

Condividi:

Per commentare dovete essere registrati. I commenti non riflettono la posizione della redazione e la politica di RTV Slovenia.
Nello scrivere il commento siete pregati di attenervi al tema, evitando l'uso di frasi di incitamento all'odio e di attenervi alle regole.

Commenti: 0